sabato 21 aprile 2018

Collezionare libri di speleologia

L.V. Bertarelli, E. Boegan, Duemila grotte, Touring Club Italiano, Milano 1926 (immagine dal link)

Di recente ho acquisito alcuni libri e stampe di alpinismo e speleologia. Penso che la parte più interessante ed emozionante del lavoro di libraia sia proprio quella di andare a curiosare nelle case delle persone, con l'aspettativa di trovare meraviglie e con la certezza di poter entrare in punta di piedi nel privato di una persona, scomparsa o non.
Lettere, cartoline, appunti, libri annotati. Tutto è affascinante e nuovo, e mi sento privilegiata a poter maneggiare questi cimeli.
In particolare, questa persona adorava le grotte. Pertanto ho trovato cartoline, foto di spedizioni dentro alle grotte e molti libri inerenti all'argomento. Tra cui Grotte e caverne di Badin (1869), arricchito da incisioni a piena pagina, ma anche libri in lingua, come Les ascensions célèbres aux plus hautes montagnes du globe della coppia  Zurcher e Margollé, fine Ottocento, sempre illustrato. 
Inoltre non poteva mancare il famosissimo Duemila grotte di Bertarelli (quello che curò tutte le guide rosse del Touring) e Boegan (altro luminare del campo) sulle cavità del Carso.
Stampato nel 1926, come si legge su Wikipedia è stato: "Per anni un punto di riferimento nella speleologia moderna e rimane ancora oggi un esempio di monografia speleologica regionale. È sempre stato un libro molto ambito dai grottisti triestini."

english version coming soon...

mercoledì 18 aprile 2018

Libri sui libri : ultima scoperta

John Grisham, Il caso Fitzgerald, Mondadori 2017

Ho appena acquisto questo libro, spinta dall'infallibile fiuto di Mughini che ne parla brevemente nella sua ultima fatica (vedi precedente post).
Di Grisham avevo già letto L'uomo della pioggia: un libro sul mondo dell'avvocatura che appassiona fin dai primi capitoli, da cui è stato tratto anche un famoso film.
Il caso Fitzgerald però interessa soprattutto noi bibliofili, poiché parla di un furto di alcuni preziosi manoscritti di Francis Scott Fitzgerald. Uno dei primi che verrà interrogato sarà Bruce Cable, librario antiquario che ha un suo negozio a Camino Island.
Come di consueto accade con Grisham, il libro verrà infarcito da moltissime notizie riguardanti il campo di interesse di cui si parla... pertanto sarà utile anche a scoprire novità e curiosità sul mondo del collezionismo americano.

english version coming soon...

sabato 14 aprile 2018

Girovagando per aste Ebay

Thomas Bernhard, Gelo, Einaudi Supercoralli, Torino 1986 (immagine dal link)

Era da un po' che non curiosavo per le aste Ebay e devo dire che la situazione non è cambiata molto a livello collezionistico.
Rimane alto l'interesse per i classici "ricercati" come Harry Potter - e tutte le prime edizioni della saga - , Stephen King (in asta per ora a 26 euro una bella prima di Una splendida festa di morte) o Tolkien (sempre in asta Ebay, Il bestiario compilato da David Day).
Anche Thomas Bernhard, famoso scrittore "civetta" del collezionismo italiano, si difende bene. 
Del suo pubblicato si ricerca soprattutto La fornace, stampato da Einaudi nelle collane Supercoralli e poi Economica, il quale in asta raggiunge cifre sopra i 100 euro. Ma anche Gelo, ora offerto da Ebay, ha una sua discreta valutazione.
Al momento siamo a 12 euro, ma potrebbe salire.
Novità all'orizzonte?

english version coming soon...

martedì 10 aprile 2018

Psicologia in cartaceo e dintorni

Julius Evola, Psicologia criminale ebraica, Sentinella d'Italia, Arti Grafiche Sammarinesi, Monfalcone (?) 1976 (immagine dal link)

Non è da me mettermi a leggere squallidi libretti di self-help o automiglioramento, ma questa volta è stato diverso. 
In realtà è partito tutto da quel post di cui scrissi dei libri che ci hanno cambiato la vita (ndr); prima di scriverlo sono andata a vedermi alcune famigerate liste sparse per i blog del mondo e mi sono imbattuta nel successo di Robert Cialdini, Le armi della persuasione.
E mi sono chiesta: se una persona lo mette tra i dieci libri che sono stati fondamentali per la sua formazione, cosa ha di curioso questo testo?
Risultato: folgorazione. Si tratta di un vero e proprio classico del genere, sostenuto da una corposa bibliografia e da test psicologici sulle persone. Vedrete che vi piacerà.
Volevo parlarne anche se non si tratta né di una rarità, né di un libro ben valutato. Ha però buone probabilità di diventarlo se non dovessero più ristamparlo.


Robert B. Cialdini, Le armi della persuasione. Come e perché si finisce col dire di sì, Giunti, Milano 2017 (immagine da ilgiardinodeilibri.it)

Di libri rari sul tema della psicologia ne abbiamo tanti. Solitamente sono quelli che tendono all'esoterico e al misterioso, come alcuni di Julius Evola. Il suo Psicologia criminale ebraica è valutato dai 30 ai 40 euro.
Ma un altro classico di psicologia e dintorni (in questo caso direi più astrologia) è Personology. Il linguaggio segreto delle date di nascita stampato da Piemme una ventina di anni fa e scritto dal duo Goldschneider e Elffers (da non confondere con i libri satellite sulle singole date). Le sue valutazioni vanno dai 50 ai 100 euro.

english version coming soon...

domenica 8 aprile 2018

Curiosità editoriali: McLarty

Ron McLarty, Sognavo di correre lontano, Sperling&Kupfer, Milano 2005 (immagine dal link)

Su Ebay c'è soltanto la mia copia e quella di un altro venditore che l'ha contrassegnata come "di difficile reperibilità". E in effetti non è facile trovare questo successo dell'attore e sceneggiatore Ron McLarty, spesso presente in serie tv come Sex and the City o Law & Order, ma anche lettore di audiolibri di scrittori famosi come Stephen King.
E forse anche per questo motivo (speriamo non solo) il suo libro si è fatto ricercato.
La storia narra di un uomo di 43 anni che, ad un certo punto della sua vita, inforca la bici e va a cercare la sorella che non vede da anni a Los Angeles. Gli capiterà di tutto, perfino salvare un bambino disperso in una bufera di neve. E questo contribuirà a farlo crescere e comprendere i valori della vita.

english version coming soon...

mercoledì 4 aprile 2018

Un ante quem dei Beat

John Clellon Holmes, Go, Charles Scribner's Sons, New York 1952 (immagine dal link)

Leggendo quella meraviglia di libro sulla bibliofilia e sul mestiere del libraio antiquario di cui vi parlai tempo fa (l'autore è Larry McMurtry) ho scoperto, tra le varie cose, qualcosa di nuovo anche sulla letteratura Beat.
In tanti sappiamo che l'inizio simbolico del movimento avviene con l'uscita di On the road di Jack Kerouac nel 1957. Sicuramente rimarrà il romanzo più noto e significativo, con valutazioni ormai fino ai 50 mila euro. Ma ci sono dei precedenti degni di nota, perlopiù sconosciuti.
Uno di questi è l'uscita di Go dello scrittore Clellon Holmes nel 1952. Ben cinque anni prima quindi.
Come si legge nella scheda di un esemplare in vendita, prezzato 500 euro su Abebooks dalla libreria Captain Ahab's di Stephenson, si tratta del primo libro Beat mai uscito e lo conferma infatti McMurtry nel suo testo, nonostante riconosca che il successo di Kerouac fu clamoroso anche grazie alla qualità del romanzo.
Le valutazioni di Go sono molto più basse e potrebbe rappresentare un buon investimento per il futuro.
Per quanto riguarda le edizioni italiane, infine, non mi risulta esistano traduzioni dell'autore.

english version coming soon...

mercoledì 28 marzo 2018

Novità editoriali: che profumo quei libri

Giampiero Mughini, Che profumo quei libri. La biblioteca ideale di un figlio del Novecento, Bompiani, Milano

Sono molto felice di annunciare l'uscita di un libro di Giampiero Mughini che piacerà a tutti noi.
Il tema è il collezionismo librario, seguendo il fil rouge dei suoi precedenti come Una casa romana racconta o La collezione, o ancora In una città atta agli eroi e ai suicidi, un libro su Svevo e le rarità stampate a Trieste. Tutti stupendi e appassionanti, fondamentali per chi volesse conoscere il Novecento su carta.
Un racconto, questo, dei più rari ma anche soltanto a suo dire più bei libri del Novecento, a partire da Venere privata di Scerbanenco, nell'edizione Garzanti anni 60, fino a Imbriani, Gaetano Salvemini e molti altri. Lo stile è sempre squisitamente tagliente e spregiudicato, come piace a me.
Come di consueto accade con i suoi libri, infine,  il testo è corredato di splendide foto tratte dalla sua collezione, che lo arricchiscono aumentando la nostra meraviglia ancor di più.