venerdì 28 luglio 2017

Errori da non fare

Hans Bellmer, Les jeux de la poupée. Illustres de textes par Paul Eluard, Edition Premières, Paris 1949 (immagine dal link)
Un'opera venduta da Christie's di Hans Bellmer, Les jeux de la poupée, 1939 (immagine dal link)

L'ultimo post prima della pausa estiva (ci rivediamo a settembre!) affronta il tema dell'errore.
Se siete librai o collezionisti questa parola vi suonerà famigliare: quante volte di ritorno da una "battuta di caccia" vi è capitato di mangiarvi le mani per non aver riconosciuto in un qualche vecchio libro a buon prezzo un capolavoro da migliaia di euro??
Ebbene si tratta di un errore comune, che viene commesso anche dai più esperti. Come lo scrittore e antiquario Larry McMurtry di cui ho scritto la scorsa settimana. 
La lettura del suo Books. A memoir si sta rivelando sempre più interessante, colma di spunti e notizie provenienti dal mondo del collezionismo librario. E non poteva certo mancare un capitolo dedicato alle "occasione perse", qui affrontato in piena onestà. 
Dopo aver catalogato centinaia e centinaia di cataloghi di mostre, a un certo punto racconta di essersi ritrovato per le mani Le jeux de la poupée di Hans Bellmer, uno dei libri d'artista più noti del Novecento.
Bellmer (1902-1975) divenne noto per le sue fusioni inquietanti di corpi di bambole adolescenti a grandezza naturale e da subito venne riconosciuto dall'ambiente della Parigi che conta. 
Nel 1949 realizza un libro d'artista con Paul Eluard inserendo 15 fotografie originali all'interno; un capolavoro che oggi viene valutato fino a 60 mila euro se firmato dall'artista.
McMurtry confessa di averlo venduto a un libraio per 45 dollari... che a sua volta sbagliò vendendolo a 120. Chissà se pure quest'ultimo si è accorto della catastrofe?

english version coming soon...

mercoledì 26 luglio 2017

Appunti in ordine sparso

Cartolina fotografica del 1909 di Cross Fork, Pennsylvania negli Stati Uniti (link non reperibile)

Questa settimana voglio annotare alcuni oggetti che ho notato navigando su Ebay e alcuni miei acquisti.
Per iniziare questa straordinaria cartolina fotografica di una cittadina americana scomparsa nel 1910 a causa di incendio e ora ridotta a qualche casetta solitaria. Potete immaginare quanto sia rara! E il fatto che sia stata venduta a 40 euro rinforza il suo status di introvabile.
Sembra quasi di essere lì, come in un set di un vecchissimo film. Davvero suggestivo.


Maurizio Martucci, Nobiltà Ultras dal 1900. Un secolo di storia, documenti e immagini della tifoseria laziale, editore??, 1996 (libro della mia collezione)


Di tutt'altro argomento, invece, questo libro che ho acquistato in asta Ebay a 16 euro.
Si tratta di una ricognizione dei memorabilia e degli eventi che hanno caratterizzato la storia della tifoseria laziale.
Premetto: non sono appassionata di calcio e non sono laziale, ma come saprete molti anni fa scrissi un post sul collezionismo Ultras (vedi link) e questo testo mi è parso interessante per capirne di più.
Al momento della vendita veniva definito dal seller "molto raro" e così ho fatto un'offerta senza troppa convinzione, non sapendo che me lo sarei aggiudicato. In effetti risulta mancante pure sul Catalogo Nazionale.
Alla fine forse complice il caldo e la poca affluenza di compratori in estate sono stata l'ultima offerente! Vi farò sapere quando arriva.

Per concludere, ho acquistato anche La più amata della Ciabatti di cui si parlava la settimana scorsa (ebbene sì, ho ceduto!) e l'opera prima di Cognetti, Manuale per ragazze di successo, che in poco tempo è scomparso da Ebay dopo il mio post sul Premio Strega.
L'ho trovato su Comprovendolibri a 4 euro.
Entrambi rappresenteranno alcune delle mie letture sotto l'ombrellone.

english version coming soon...

venerdì 21 luglio 2017

Gorizia magica: libri e giocattoli per ragazzi 1900-45

libri dalla mostra

Oggi vi voglio segnalare una bella mostra a Gorizia organizzata dalla libreria antiquaria Drogheria 28 di Trieste.
Si tratta di un ricca rassegna di giocattoli e libri d'epoca faticosamente raccolti dal curatore ed esposti fino al 10 dicembre (con una breve pausa estiva) nella sede della Fondazione Carigo.
La lingua dei libri sarà anche slovena e tedesca, in quanto parti integranti della cultura linguistica goriziana.
Come sottolineano i curatori: "la mostra è strutturata su più livelli: quello del bibliofilo e del collezionista, quello dell’adulto che riconosce i libri della sua infanzia o dell’infanzia dei suoi genitori, quello del bambino che fa tesoro del passato e lo porta nel presente, riscoprendo il valore della lettura, del contatto con il libro e dell’importanza del gioco per la crescita e la formazione".
Infine anche le provenienze sono molteplici:   "(...) gli alfabetieri del negozio di Ida Sello a Udine, che seguiva i metodi Montessori e Froebel e riforniva gli asili della regione; la produzione della Editoriale Libraria di Trieste che acquisiva le illustrazioni tedesche e traduceva i testi in italiano; libri e album illustrati da Cambellotti, Rubino, Angoletta, Riccobaldi, fino a Bruno Munari; e ancora “Il giornalino della domenica” e le collane “La bibliotechina de la Lampada” di Mondadori e i “Librini del cuccù” della Salani; ed infine la grafica di Cernigoj e Bambic applicata a sognanti fiabe slovene." (testo al link)

english version coming soon...

martedì 18 luglio 2017

Superfantozzi ... ancora rarità

Paolo Villaggio, Superfantozzi, Rizzoli, Milano 1985 (immagine dal link)

Grave svista riguardo al post su Fantozzi! Un lettore ieri mi ha segnalato questo libro di Fantozzi, che a quanto pare risulta ancora più raro del suo primo libro degli anni '70. 
Non so dirvi perché, forse le copie stampate furono molto meno... al momento su Ebay non risulta nemmeno una copia disponibile, mentre su Comprovendolibri ce ne sono alcune, ma probabilmente sono esaurite (come spesso accade su quel sito).
Fantozzi stupisce ancora!

english version coming soon...

venerdì 14 luglio 2017

Il presidente del consiglio sei... tu!

Piero Ottone [a cura di], Il presidente del consiglio sei... tu, Oscar Giochi, Mondadori, Milano 1987 (immagine dal link)

Chiudiamo la settimana con un'altra curiosità appartenente al genere dei librigame o libri gioco come viene definito questo.
Non credevo esistessero librigame della Mondadori, e infatti questo è molto raro e ricercato. Forse al pari di Sfida di coppa di cui parlammo (vedi post).
Simpatico anche il tema del libro, che farebbe entrare il giocatore nei "misteri della politica italiana"... le sorprese sono assicurate. 
Se ce l'avete fatemi sapere!

english version coming soon...

mercoledì 12 luglio 2017

Fantozzi in prima edizione

Paolo Villaggio, Fantozzi, Rizzoli, Milano 1971 (immagine dal link)

Un libro comunissimo, stampato in tantissime copie e con più di 30 ristampe. 
Ricordo di averlo visto mille volte tra gli scaffali delle librerie di usato a 1 euro, spesso anche in prima edizione.
Nessuno se ne interessava, salvo pochi affezionati del comico più noto d'Italia, che ha fatto la storia del nostro cinema recente.
Ebbene come accade quasi sempre (vedi Umberto Eco l'anno scorso, di cui tra l'altro parlammo), la morte di Paolo Villaggio ha reso il suo primo libro ricercato.
Al momento c'è un'unica asta Ebay di questo testo in prima edizione a 80 euro (al link della foto).
Eppure lo sappiamo tutti che di copie ne furono stampate tante e non è impossibile scovare una copia a buon prezzo!
Ne sapete di più?

english version coming soon...

venerdì 7 luglio 2017

Finalisti al Premio Strega 2017: Teresa Ciabatti e Wanda Marasco

Teresa Ciabatti, Adelmo, torna da me, Einaudi, Torino 2002 (immagine dal link)

Nemmeno a farlo apposta il libro di Cognetti ha vinto il Premio Strega. 
E un lettore mi ha chiesto se lo sapessi già o se l'ho solo intuito... la risposta è che tra i cinque mi sembrava il più meritevole e quello che ha fatto più gavetta. Lo sforzo è stato premiato.

Seconda classificata Teresa Ciabatti, con alle spalle un esordio alla Einaudi intitolato Adelmo, torna da me, in seguito diventato un film di Virzì (L'estate del mio primo bacio).
Questo libro a quanto pare sembra di difficile reperibilità e l'unica copia disponibile (una terza edizione) viene offerta a 19 euro (sopra, la foto dell'inserzione Ebay).
Del libro con cui ha concorso per il Premio Strega di quest'anno, invece, sinceramente non ho sentito parlare bene: le critiche principali interessavano stile e contenuti un po' troppo superficiali e di cliché.
Ma sappiamo che non si può giudicare un libro dalle critiche che ha ricevuto!

La terza classificata è Wanda Marasco, il cui nome mi è completamente sconosciuto. Dove sono i tempi di Tomasi di Lampedusa a concorrere con altri giganti della letteratura?
Classe 1953, originariamente poetessa e amica del genio della poesia Dario Bellezza, esordisce nel lontano 1977 con una raccolta intitolata Gli strumenti scordati. Libro introvabile nel web perfino in foto!
Illustre l'editore, la Vallecchi.
Anche le successive raccolte sono poco comuni L'attrito agli specchi (Bastogi 1979), Deus inversus (Lacaita 1980) e Le fate e i detriti (Lacaita, 1988) in quanto evidentemente stampate in pochissime copie. Lacaita è un editore specializzato in poesia, le cui copertine si caratterizzano per la semplicità del design e i colori sgargianti.

Wanda Marasco, Deus inversus, Lacaita, Manduria 1980 (immagine dal link)


Insomma le sorprese ci sono se le andiamo a cercare, ed è sempre divertente scavare nel passato di un autore.

english version coming soon...

giovedì 6 luglio 2017

Larry McMurtry: Books. A memoir

(immagine di casa mia)

Non poteva che sorprendermi questa piacevole consegna al mio trentesimo compleanno!
Lo attendevo da settimane dall'America - tra l'altro pagato 8 euro comprensivi di spedizione - ed ecco che arriva proprio il giorno della mia festa... destino?
Si tratta del memoir dello scrittore e bibliofilo Larry McMurtry, noto per aver sceneggiato I segreti di Brokeback Mountain e per altri romanzi di successo.
In passato aveva già scritto di cacciatori di rarità e antichità in Cadillac Jack, ma questo non l'avevo mai letto. Non vedo l'ora di parlarvene!

english version coming soon...

martedì 4 luglio 2017

Finalisti al Premio Strega 2017: Paolo Cognetti

Paolo Cognetti, Manuale per ragazze di successo, Minimum Fax, Roma 2004 (immagine dal link)

La mia rassegna sui libri di esordio e rarità dei finalisti al Premio Strega dell'anno scorso è piaciuta molto, pertanto a gentile richiesta la ripeto per questa edizione. Devo dire che se non me l'aveste chiesto non l'avrei fatto. Troppi nomi che non conosco e alcuni che conosco per cattiva fama.
Ma proviamo a vedere se man mano esce qualcosa di interessante!
Ad esempio questo autore, Paolo Cognetti. Almeno due sono gli elementi che potrebbero farme(ce)lo apprezzare: il fatto che sia stato pubblicato dalla Minimum Fax già al suo esordio e il fatto che abbia iniziato a scrivere a 18 anni! A 21 aveva già fondato una casa di produzione indipendente con un amico.
Perché spesso è a quell'età che iniziamo ad accorgerci della propria vocazione letteraria.


Paolo Cognetti, Le otto montagne, Einaudi, Torino 2016 (immagine dal link)

Il primo libro di racconti lo pubblica nel 2004 all'età di 26 anni (Manuale per ragazze di successo) e l'anno successivo il libro è già finalista al Premio Strega. Nel 2007 invece esce Una cosa piccola che sta per esplodere, sempre racconti e sempre Minimum Fax.
Se volete acquistare una copia in prima edizione del suo esordio, ne è rimasta una a 7 euro. Se invece siete arrivati tardi, potete accontentarvi della ristampa sempre della stessa casa.
Per quanto riguarda il secondo libro, invece, è ancora reperibile a prezzo di copertina.
Il vero e proprio esordio in letteratura, però, avviene con la Einaudi nel 2016. Venduto già in 30 paesi prima di uscire, Le otto montagne finalmente raccoglie il successo tanto agognato.